Articoli-italiano

La terra dove l’inverno è caldo

Quando venire in Sicilia? Consigli per godersi per un autunno in spiaggia.

Entrando nella mia prima casa in affitto, il proprietario di casa mi disse che le spese di riscaldamento erano incluse nel canone e pensai di essere stata molto fortunata.
Solo in seguito mi accorsi della mancanza di termosifoni e capii che da lì a qualche mese il lenzuolino leggero che avevo comprato per il letto, non sarebbe bastato.

Dopo aver passato i mesi invernali in una gelida Praga in cui tutti i buoni propositi del “vivere in maniera sostenibile” erano andati a farsi benedire – a favore di un rassicurante tepore dovuto allo smodato uso dei riscaldamenti – la mancanza di un calorifero nella mia stanza mi parve una tragedia.
Ciò che ancora non sapevo è che quello stesso anno avrei festeggiato il mio compleanno ottobrino con un bagno al mare.

Il clima qui è mite, e l’autunno è dolce come dolce è l’uva delle vendemmie.
L’autunno in Sicilia, è per me ancor più bello dell’estate, la stagione che fa del sole e del mare la sua bandiera.
Qui a Catania nel mese di settembre, serve solo un po’ di risolutezza: scegliere se passeggiare tra i boschi dell’Etna o nuotare tra gli scogli di Acitrezza può essere una decisione non facile quando il cielo è terso e il sole ti accarezza senza più la violenza dei mesi passati.
Mi resi conto quindi che qua le temperature sotto lo zero non sono molto comuni e in dicembre la media delle temperature si aggira attorno ai 13 gradi.

Se dovessi consigliare la stagione migliore in cui venire a visitare la Sicilia, di certo direi l’autunno.
Anzitutto perché, se siete della bilancia come me, potrete festeggiare il compleanno in riva al mare (che per qualcuno nato in una regione senza coste è un sogno che si realizza!).
Per tutti coloro nati in altre stagioni dell’anno, potrete comunque apprezzare il clima mite che vi permetterà di godere di splendide giornate di sole senza soffrire il caldo. Tra settembre e ottobre è possibile farsi ancora il bagno e per i più temerari, anche il mare dei primi giorni di novembre, nelle giornate più calde, può prestarsi a una nuotata.
Attenzione! Se provenite dalle fredde terre del nord non fatevi cogliere impreparati: ricordatevi di mettere in valigia qualche maglietta a maniche corte o finirete come me, alla ricerca di qualche rimasuglio di abiti estivi nei negozi del centro.

Parlando dei mesi più freddi, anche l’inverno qui sull’isola è clemente: le minime invernali sulla costa scendono di poco sotto i dieci gradi e per trovare un po’ più di freddo bisogna salire di quota o addentrarsi nell’entroterra.
Se siete però amanti della neve e pensate che la Sicilia non faccia al caso vostro, dovrete ricredervi; nei mesi invernali è possibile addirittura sciare sull’Etna, in un contesto unico al mondo che vi permette di guardare il mare proprio mentre scivolate da una montagna di fuoco!

Il caldo torrido dei mesi estivi cede dunque il passo a un inverno in cui difficilmente patirete il freddo, ma che vi permetterà comunque di vivere l’atmosfera magica del periodo natalizio tra mercatini artigianali, piatti tradizionali e con un po’ di fortuna e salendo di quota, potreste passare anche “un bianco natale”.

Dimenticate la folla che nella settimana di ferragosto affolla le spiagge e in autunno migrate verso sud.

Borgo di Marzamemi in estate
Borgo di Marzamemi

Standard

2 risposte a "La terra dove l’inverno è caldo"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...