Articoli-italiano, Ricette, Senza categoria

RAME DI NAPOLI…anche a Natale!

Rame di Napoli – storia, preparazione, ricetta dei biscotti tipici catanesi

Può sembrare superficiale forse (e probabilmente è così), ma le rame di Napoli sono una delle cose che mi ha fatto innamorare della città di Catania!
Era il mese di ottobre, ed ero arrivata in città per una breve vacanza, quando al supermercato vidi quelle bellissime cupolette scintillanti di cioccolato.
Fu amore al primo morso…e pensate che si trattava di rame di Napoli del supermercato e senza farciture! Quando provai quelle fresche e ripiene di mille creme dei vari biscottai e panifici, siglai un patto di eterno amore.

ORIGINE DEL NOME

Nonostante il nome possa far pensare a origini campane, si tratta di biscotti tipici del catanese; le ipotesi sull’origine del nome riguardano la possibilità di un omaggio alla città di Napoli sotto il Regno delle due Sicilie o l’esistenza di un pasticcere chiamato Napoli.
La forma deriverebbe invece dalla moneta in rame coniata dai Borbone a seguito dell’annessione della Sicilia al regno: ecco allora da dove nasce questo biscotto dal curioso nome.

FESTIVITÀ

Le rame di Napoli sono tradizionalmente preparate durante la festività di ognissanti e in generale in autunno e difficilmente potrete reperirle dopo la metà di Novembre.
Sarà per il loro gusto speziato, per la presenza dei chiodi di garofano e della cannella, per la dolcezza del miele o l’opulenza del cioccolato ma questi biscotti a me son sempre sembrati perfetti per il periodo natalizio.
Sarà anche perché il tempo di preparazione è piuttosto lungo e quindi si prestano bene ad essere preparati durante i giorni di festa, passati tra i fornelli.

RICETTA

Ho deciso dunque di preparare questi dolcetti da mangiare durante i pomeriggi d’inverno, accanto ad una tazza di tè o caffè, in alternativa al solito pandoro o panettone
Per realizzarle mi sono ispirata alla ricetta di Misya , con qualche modifica per incontrare i miei gusti.

(Link alla ricetta di Misya: https://www.misya.info/ricetta/rame-di-napoli.htm).

INGREDIENTI:

  • 280 gr di farina 00
  • 100 gr di zucchero
  • 20 gr miele
  • 40 gr cacao amaro
  • 80 gr di burro
  • 160 ml di latte
  • una bustina di ammoniaca per dolci/ lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di chiodi di garofano
  • 1 cucchiaino di cannella
  • scorza di arancia

PER LA COPERTURA:

  • 100 gr marmellata/nutella
  • 200 gr cioccolato fondente
  • 70 gr di burro
  • granella di pistacchi non salati e mandorle

Mischiate farina, zucchero, cacao, ammoniaca per dolci/lievito e mescolate aggiungendo burro freddo, spezie, scorza d’arancia e latte. L’impasto un po’ appiccicoso, vi servirà per creare una forma sferica tipica delle Rame di Napoli e cuocete per 20 min a 180 gradi (durante la cottura il bicarbonato di ammonia sprigionerà il suo odore caratteristico, non andate in panico come me durante la preparanzione!)
Mentre aspettate che i biscotti si cuociano, preparate la glassa a bagnomaria, sciogliendo burro e cioccolato fondente.
Pronti i vostri biscottini al cioccolato speziato, potrete spennellarli della crema che preferite: nutella, crema di pistacchi, marmellata; io ho deciso di preparare metà Rame con la nutella e metà con la marmellata di arance.
Potete ora immergere la parte che avete cosparso di crema, direttamente nella glassa al cioccolato che avrete preparato (io in questa fase abbondo con il cioccolato!).
Terminate decorando con la granella di mandorle e pistacchi e lasciate raffreddare la glassa per due ore almeno.

Avrete davanti agli occhi queste meravigliose cupolette di cioccolato, colme di goduria e spezie! Vi assicuro che il primo assaggio vi ripagherà di tutto il tempo passato in cucina!

Rame di napoli, dolcetti catanesi da preparare non solo in autunno ma anche a natale
Rame di Napoli, così cioccolatose e speziate, perchè non prepararle anche a Natale?
Standard